Seguimi

Influencer Marketing: che cos’è e come funziona

L’Influencer Marketing è una tra le strategie più potenti che puoi utilizzare al giorno d’oggi.
Come lo suggerisce la parola stessa è una tipologia di Marketing basata sugli influencer.
In realtà non è poi nulla di nuovo.
Ti basta infatti fare un passo in dietro nel tempo per capire che, quelli che oggi sono chiamati influencer, solo qualche anno fa erano i testimonial.
Ti sarà sicuramente capitato di vedere un testimonial; magari un famoso giocatore di calcio che promuoveva un rasoio in TV oppure un cantante che pubblicizzava un abbigliamento o qualsiasi altro brand.

Oggi con l’avvento dei Social la parola testimonial è mutata in Influencer Marketing.
Se questo argomento ti piace continua la lettura o guarda il video che ho preparato.

Che cos’è l’ Influencer Marketing?

Come accennato poco fa, l’Influencer Marketing è considerata una potente strategia di marketing che ti permette di raggiungere il tuo pubblico di riferimento attraverso la notorietà di persone famose e influenti.
Non ha nulla a che vedere con le campagne pubblicitarie come le Facebook Ads o le Instagram Ads ma è un’insieme di attività di promozione dove vengono coinvolti, blogger, personaggi famosi o testimonial. Essi hanno il compito di testare e validare prodotti o servizi di brand affini alla loro nicchia per poi raccontare ai propri seguaci le caratteristiche e i benefici di quel determinato prodotto o servizio, riuscendo ad influenzare il proprio pubblico e spingendolo ad acquistare.
È una vera e propria fusione tra la fiducia che un l’influencer ha costruito con i propri seguaci e le giuste strategie di marketing, ovvero mettere il giusto prodotto davanti al giusto mercato.

 Influencer e vantaggi

Come avrai capito l’influencer è una persona capace di “influenzare” le opinioni di altre persone e le decisioni di acquisto nei confronti del suo pubblico di riferimento che lo segue con fedeltà.
L’influencer è quindi un’arma potentissima, ma scopriamo di più. Se ti stai chiedendo perché è così importante, ora te lo spiego subito.
Egli essendo così influente per la sua nicchia e per il suo pubblico riesce a bypassare eventuali frizioni che un utente potrebbe avere in fase di acquisto o in fase di prenotazione. Tutto ciò perché l’Influencer Marketing funziona grazie all’elevata fiducia che ha acquisito nel tempo con i propri followers. I suoi consigli infatti sono percepiti dai followers come un’importante e veritiera social proof, per cui si fidano ed hanno meno frizioni nel momento dell’acquisto.
Un altro vantaggio che si ha utilizzando un influencer per promuovere il proprio prodotto o servizio è il fatto che può rivelarsi una strategia non troppo costosa. Ci sono infatti influencer per tutte le tasche. Alcuni micro influencer possono chiedere dai 50 ai 250 euro a post, il prezzo per un post da parte di una celebrità invece può arrivare a 50000 euro o più.

Influencer: ecco le cose che devi sapere

Se cerchi un influencer per promuovere la tua nicchia devi però prestare attenzione a una cosa molto importante.
Devi esser capace non solo di individuarli, ma devi avere a disposizione anche i giusti strumenti per capire quanto queste persone siano realmente influenti.
Non è raro trovare qualche influencer che elogia la propria copertura e il proprio engagement per venderti il suo servizio. Scendendo più nel dettaglio con gli strumenti adeguati si riescono però a vedere certe cose che non vanno bene come ad esempio le attività di “follow unfollow”.

Questa tecnica ad esempio consente di seguire, utilizzando un sistema automatizzato un certo numero di account per poi non seguirli più dopo qualche tempo. L’utente incuriosito dal nuovo “follow”, guarda il profilo del nuovo utente e se è di gradimento spesso e volentieri ricambia il “segui”. Passato del tempo però lo stesso profilo nuovo procederà con l’azione di “unfollow” ovvero di non seguire più. Questa è un’attività che in realtà non porta più di tanto a guadagnare followers oltre al fatto che erano attività che venivano fatte principalmente anni fa ed ora penalizzate, ad esempio dall’algoritmo di Instagnam.

Un altra cosa che devi sapere è che all’interno dell’Influencer Marketing esistono anche i micro influencer, più piccolini, ma comunque influenti anch’essi all’interno del proprio mercato e i macro influencer. Un esempio di macro influencer è Chiara Ferragni.
La cosa interessante è che ci sono situazioni dove i micro influencer sono un’ottima soluzione per il proprio business.

Influencer Marketing

Come fare l’Influencer marketing

Come spiego nel mio libro tutte le strategie, anche quella di Influencer Marketing non deve concludersi con il solo fatto di aver coinvolto un Vip per il proprio business, ma deve comprendere una serie di azioni mirate.
Un primo step è quello di valutare la giusta piattaforma in base ai propri utenti. Tieni sempre presente che nella maggior parte dei casi gli influencer sono seguiti principalmente su una piattaforma. Se ti stai rivolgendo ad un pubblico giovane probabilmente Tik Tok potrebbe essere il canale più adatto per promuovere il tuo prodotto tramite un influencer. In alternativa, se devi promuovere il tuo centro benessere allora probabilmente Instagram potrebbe essere il posto migliore.

Capito ciò, il passo successivo è quello di scegliere il giusto influencer guardando i suoi dati, come spiegato poco fa. Arrivare a personaggi famosi e spendere pretenziosi budget a volte non è la scelta migliore. In alcune nicchie specializzate è più efficace rivolgersi a micro influencer ovvero quelle persone che hanno tra i 2000 e i 10000 followers e che spesso si rivelano delle fonti preziose con alto engagement.
Una volta individuato il giusto influencer crea insieme a lui, in base al suo stile, la giusta formula per valorizzare al meglio il tuo prodotto. Ci sono moltissimi modi che puoi utilizzare. L’influencer può ad esempio fare una recensione del tuo prodotto, un tutorial su come usarlo, una diretta intervistando la casa madre, o ancora, può fare sondaggi o video ironici. Ogni influencer piace per lo stile che ha, quindi dovrai trovare il più affine al tuo prodotto o servizio.
Una volta fatto ciò non ti resta che passare all’azione, settare gli obbiettivi che vuoi raggiungere e, come ultimo step, analizzare i dati ottenuti.
influencer

 

Influencer Marketing & NFT

Tra l’ Influencer Marketing e gli NFT che correlazione c’è?
Ora ti svelo una cosa che probabilmente non sai.
Devi sapere che l’Influencer Marketing trova sfocio in diversi business come ad esempio gli e-commerce e gli NFT.

Gli NFT ormai stanno esplodendo anche in Italia, ormai se ne parla moltissimo. Sono sempre di più i brand che si stanno affacciando a questo mondo. Tra le molte strategie che le aziende analizzano per raggiungere il pubblico meno consapevole, ci sono proprio gli NFT.
Per pubblico meno consapevole si intendono tutte quelle persone che, nella piramide della consapevolezza del marketing, occupano la parte inferiore ovvero la parte più ampia.
Sono tantissimi i progetti NFT che pagano influencer per promuovere il proprio servizio o prodotto.
Non è raro infatti incontrare canali YouTube che parlano di NFT, cripto o blockchain ad esempio. Questa strategia ha una diffusione sempre più rapida, anche perché, se non lo sai, a livello di advertising le nicchie finanza e crypto hanno un CPM molto alto. Non voglio entrare nel tecnico da Media Buyer che sono, ma se vuoi approfondire questo argomento ti consiglio di guardare il video su l’Influencer Marketing & NFT che ho registrato sul mio canale YouTube.

Ciao, sono Ale Lorenzi e mi occupo di Media Buying. Sono un professionista che supporta il cliente nella gestione delle azioni di digital marketing.

Privacy Policy.  |  Cookie Policy

Alessandro Lorenzi | Via Cadore 11 31020 San Vendemiano (TV) | P.IVA: 04822620268

© Ale Lorenzi.

Powered by Gabriele Pantaleo.