Skip to main content
campagne pubblicitarie
Scritto da Ale Lorenzi il
. Pubblicato in .
Seguimi

Shadow Ban di Instagram: cos’è e come avviene

Nell’era dei social media, Instagram è diventato uno dei principali canali di condivisione di contenuti.
Permette ogni giorno agli utenti di esprimere la propria creatività interagendo con una vasta comunità e agli imprenditori di sfruttarlo per pubblicizzare la propria azienda tramite le Instagram Ads. Tuttavia, nel vasto panorama di questa piattaforma, è emerso un fenomeno che ha suscitato preoccupazione tra gli utenti: lo Shadow Ban di Instagram. È un termine che sta guadagnando sempre più attenzione, ma cosa significa esattamente?

In questo articolo, esploreremo il concetto di Shadow Ban, cercando di capire cosa comporta per gli utenti e quando potrebbe verificarsi.

Che cos’è uno Shadow Ban

Lo Shadow Ban, noto anche come “bando ombra”, è una pratica attraverso la quale una piattaforma riduce deliberatamente la visibilità di un utente o dei suoi contenuti. Questo può avvenire su diverse piattaforme online, tra cui i social media come Instagram, Twitter, Facebook e altri.

Lo scopo dello Shadow Ban di Instagram è quello di limitare la tua l’influenza come utente o di ridurre la portata dei tuoi contenuti.

Tuttavia potresti anche non essere a conoscenza del fatto che la tua visibilità è stata ridotta da Instagram, poiché gli indicatori evidenti della restrizione non vengono comunicati in modo esplicito.
Questo può essere un problema soprattutto per chi usa i social principalmente per lavoro, come aziende, Media Buyer, imprenditori digitali e non solo.

Significato Instagram Shadow Ban

Per capire la dinamica dello Shadow Ban di Instagram bisogna innanzitutto comprendere come funziona l’algoritmo della piattaforma e come il social media ragiona nel contesto della sua community.

Instagram pone una particolare attenzione alla sua community, come avviene per tutti i social media. La sua priorità principale è proteggere gli utenti e garantire loro un’esperienza positiva e sicura sulla piattaforma. A tal fine, Instagram implementa diverse strategie.
Ma come accade? Lo fa in diverse maniere, come ad esempio offrire agli utenti la possibilità di bloccare e segnalare persone indesiderate o contenuti inappropriati, oppure con dei filtri che sono posti all’interno dell’algoritmo. Queste azioni permettono agli utenti di proteggersi e di segnalare eventuali violazioni delle regole della community.

Shadow Ban

L’importanza dell’algoritmo di Instagram

Definire l’algoritmo di Instagram come una semplice stringa di codice è estremamente riduttivo oggigiorno. Esso è incredibilmente sofisticato e capace di riconoscere una vasta gamma di elementi, come suoni, testi, parole, colori, video e molto altro ancora. Ciò significa che se si pubblica un video che viola le normative del social media, è molto probabile che l’algoritmo lo riconosca anche senza che qualcuno lo segnali esplicitamente. Questo esempio mette in luce l’estrema intelligenza dell’algoritmo di Instagram oggi.

È fondamentale ribadire che tutti i social media hanno a cuore la sicurezza e il benessere della propria community. Per questo motivo, vengono applicate diverse misure di protezione.

Questo approccio dimostra come Instagram si impegna costantemente a mantenere un ambiente sicuro e autentico per gli utenti. Attraverso l’applicazione di algoritmi avanzati e l’interazione con la community, Instagram cerca di identificare e affrontare le violazioni in modo tempestivo ed efficace.

Tuttavia il suo algoritmo è in costante evoluzione e viene di volta in volta migliorato per adattarsi alle nuove situazioni e alle nuove forme di abuso o comportamenti non autentici. Gli utenti devono essere consapevoli di queste dinamiche in continua evoluzione e rispettare le linee guida della piattaforma per garantire una presenza positiva e duratura su Instagram.

Quando avviene lo Shadow Ban di Instagram?

Abbiamo capito che lo Shadow Ban di Instagram avviene quando l’utente pubblica contenuti che vengono considerati dannosi per la community o che possono infastidire gli altri utenti. Ma a quali si riferisce?

Ad esempio, se un utente pubblica contenuti relativi a truffe, discriminazione, violenza o contenuti a sfondo sessuale, non solo l’algoritmo di Instagram può intervenire, ma anche gli altri utenti possono segnalare tali contenuti.

Attualmente, su qualsiasi piattaforma, gli utenti hanno la possibilità di segnalare i contenuti che ritengono pericolosi o inappropriati. In particolare, su Instagram, gli utenti non solo possono segnalare contenuti, ma possono farlo in modo dettagliato, utilizzando categorie specifiche o fornendo brevi descrizioni.

Inoltre, se un utente pubblica un contenuto fastidioso e riceve numerose segnalazioni da altri utenti, l’algoritmo di Instagram può oscurare il contenuto e applicare una restrizione sul canale dell’utente in questione, ovvero il famoso Shadow Ban. Ciò significa che l’account dell’utente penalizzato potrebbe subire una diminuzione significativa della visibilità e dell’interazione con altri utenti, senza che l’utente stesso se ne accorga immediatamente.

restrizioni Instagram

Come capire se il tuo account è stato bannato da Instagram

Può capitare in qualche circostanza che Instagram non notifichi la cosa.
Per capire se sei stato bannato da Instagram devi verificare le seguente cose:

  1. La primissima cosa è analizzare i valori della REACH ovvero quante persone raggiungi quando pubblichi i tuoi contenuti. Sei in Shadow Ban quando noti che Instagram ha diminuito il numero di visualizzazioni. Oppure quando lo limita drasticamente (facendoti trovare dei contenuti che hai visto solo tu o quasi).
  2. Tuttavia quanto scritto sopra può non essere applicato a tutto. Vediamo ora il secondo metodo per capire se hai ottenuto uno Shadow Ban da Instagram. Se stai pubblicando per esempio una tipologia di contenuti video e improvvisamente decidi di farli completamente diversi e ti accorgi di avere meno REACH, non è per forza detto che sia uno Shadow Ban.
    Come scoprirlo quindi? È molto semplice. Vai sul tuo account di Instagram, clicca su impostazioni account. Troverai la voce relativa allo stato del tuo account. Se hai uno Shadow Ban o hai pubblicato qualcosa che ha dato fastidio alla community, all’algoritmo o alle policy proprio qui troverai la risposta. Puoi controllare in qualsiasi momento perché è un dato relativamente aggiornato.

Cosa fare se hai ricevuto un ban da Instagram?

Per chi vuole crescere su Instagram e aumentare sempre più la propria presenza online, ricevere un ban non è molto gratificante.
Se controllando la qualità del tuo account ti accorgi di avere uno Shadow Ban la primissima cosa da fare è: NO PANIC!
Prova piuttosto ad analizzare i tuoi contenuti. È importante capire quale di essi potrebbero aver dato fastidio all’algoritmo da limitarti e farti ricevere un ban da Instagram.
Non pubblicare Reels o video che possano dare fastidio ad Instagram, cerca di andare cauto nei contenuti successivi. Generalmente accade che dopo una fase di calma (che dipende dall’algoritmo) Instagram fa un altro controllo a circa 30 giorni e se vede che non stai pubblicando niente di anomalo tende a normalizzarsi.
Ricorda: lo Shadow Ban di Instagram è solo una delle tipologie di penalizzazioni connesse ai ban di Instagram.