campagne pubblicitarie
Scritto da Ale Lorenzi il
. Pubblicato in .
Seguimi

Come usare ChatGPT per il marketing nel 2023

L’ intelligenza artificiale (IA) o Artificial Intelligence (AI) che dir si voglia, sta prendendo sempre più piede in questi ultimi anni. Al giorno d’oggi il suo utilizzo è rivolto a sempre più settori.

In questo articolo voglio svelarti come questa tecnologia risulta essere molto interessante anche in chiave marketing e advertising. Lo farò attraverso uno strumento nuovo e molto chiacchierato ultimamente, sto parlando di ChatGPT, il chatbot più famoso del momento.
ChatGPT e l’intelligenza artificiale possono essere un ottimo strumento per ogni Media Buyer e per tutte le persone che hanno a che fare con il digital marketing.
Continua la lettura per scoprire come usare ChatGPT e perché è utile per il marketing, oppure se preferisci puoi guardare il video che ho registrato nel mio canale YouTube e che puoi trovare qui sotto.

Cos’è ChatGPT?

ChatGPT (Chat Generative Pre-trained Transformer) è un sito completamente gratuito dove puoi chattare con l’intelligenza artificiale e chiederle praticamente ogni cosa. Si tratta di un programma avanzato sviluppato da OpenAI, nota organizzazione di ricerca che studia l’intelligenza artificiale, e progettato per simulare un dialogo con un umano tramite l’utilizzo di testi.
Nel giro di poco è esploso ed ha attratto tantissimi utenti da ogni parte del mondo (si stima circa un milione).
Piccola premessa. Devi sapere che il suo database (ad oggi) è aggiornato al 2021, tuttavia è talmente ricco di informazioni che ciò ti permette di divertirti parecchio chiedendo le cose più disparate.
Ora che sai cos’è andiamo a vedere come usare ChatGPT.

Come usare ChatGPT?

Il chatbot GPT può essere utilizzato per svariate cose.
Esso è in grado di creare testi in autonomia. Puoi quindi utilizzarlo per scrivere mail formali, copy per le tue campagne pubblicitarie, descrizioni di prodotti, post per blog, i più disparati contenuti per il web e molto altro.
Inoltre può essere impiegato per risolvere problemi legati all’assistenza clienti. Può infatti fornire informazioni utili su determinati prodotti o servizi, oppure rispondere alle domande più frequenti.
Ma non è finito qui. Tra le tantissime funzioni che può svolgere questo strumento ce ne sono altre molto interessanti.
Gli informatici più esperti lo sanno, ChatGPT è in grado di generare righe di codice nei diversi linguaggi di programmazione. Inoltre può creare e tradurre testi stranieri.

Come usare ChatGPT

Come accedere a ChatGPT

Accedere a ChatGPT è molto facile e soprattutto gratuito. Ti basta collegarti al sito ed effettuare la registrazione. Entra da qui per attivare il tuo account e segui i seguenti passi:

    1. Inserisci una mail. Dopo esser entrato nel sito ufficiale, devi inserire il tuo indirizzo e-mail e impostare una password.
    2. Verificare l’e-mail. Riceverai un link all’indirizzo di posta elettronica per verificare il tuo account.
    3. Inserisci un numero di telefono. Successivamente ti verrà chiesto di inserire un recapito telefonico, dove troverai un ulteriore codice di verifica.
    4. Fatto ciò ti verrà chiesto l’uso che intendi fare con ChatGPT.
    5. Infine accedi a GPT e inizia ad utilizzarlo.

IA: utile nell’advertising e marketing 2023

Questa intelligenza artificiale è molto interessante e può essere senza ombra di dubbio un’alleato quando fai advertising o marketing.
Se sai come usare ChatGPT a tuo vantaggio puoi agevolare il tuo lavoro.

ChatGPT riesce infatti a dare risposte precise, accurate e veloci. Quante volte per preparare una strategia di marketing, un copy di una campagna pubblicitaria o altri contenuti ti sei “scervellato”  facendo tantissime ricerche online?
Sono sicuro che è capitato anche a te di ritrovarti davanti a una campagna pubblicitaria e non sapere cosa scrivere, vero? Oppure non sapere che tipo di contenuto creare. Per non parlare poi del giusto mindset da avere quando si lavora ad una di esse. Questo è il problema di tutte le persone che hanno a che fare ogni giorno con il marketing e l’advertising. È possibile sfruttare l’intelligenza artificiale e ChatGPT per velocizzare tutto il processo?
Certo che si! Domande come: “chi è l’utilizzatore di questo servizio, quali sono i difetti e i vantaggi di quest’altro prodotto?” sono solo alcune delle domande che puoi porre a ChatGPT.
Qual è l’output? Semplice, in pochissimi secondi hai accesso alle preziose informazioni che cerchi.
È importante quindi appoggiarsi a questa IA come un database a cui puoi accedere ed in pochissimi secondi ottenere le risposte che vuoi.
Fai un test e confronta i risultati con quello che ti sta dicendo l’intelligenza artificiale. Vedrai che, tutto sommato, non c’è molta differenza.

Fino a dove arriva l’intelligenza artificiale?

L’intelligenza artificiale non si limita solo a chattare con l’individuo che gli pone le domande, come una sorta di botta e risposta, ma riesce a scendere più in profondità toccando task più tecniche.
Se per esempio chiedi di fare un elenco puntato con i 10 vantaggi di avere un I-phone, il chatbot te lo prepara in pochi secondi.
Riesci quindi ad avere accesso a delle informazioni velocemente e strutturate in una chiave di lettura molto semplice.
Quando fai una ricerca di mercato è molto importante riassumere tutte le informazioni che incontri in punti chiave. Grazie all’intelligenza artificiale hai già tutto pronto e servito in pochi istanti.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Come usare ChatGPT nelle Ads: può l’IA scrivere al posto tuo?

ChatGPT ha i suoi innumerevoli vantaggi, ma ricorda che ha anche dei limiti. È quindi importante utilizzarlo con una certa etica. Da Media Buyer devo confessare personalmente che non sono molto favorevole a far scrivere i copy per le Ads all’IA.
Tuttavia è anche vero che se sei bravo e chiaro nell’input che dai (per esempio scrivendo: “crea un copy che promuova un I-phone per ragazzi dal 18 ai 25 anni che vivono in Italia e sono appassionati di VideoGames”) ChatGPT effettivamente crea il copy richiesto.
Se osservi bene però noterai che il testo potrebbe risultare ancora molto “sterile” e ciò si percepisce anche da fuori.
Cosa significa ciò? Se leggi un copy prodotto interamente dall’IA ti renderai conto che manca quella chiave di personalizzazione. Ciò non significa che sarà così per sempre. Tuttavia per ora potresti trovare copy interessanti e accurati (perché effettivamente il chatbot va a sfruttare le stesse informazioni che trovi facendo tu stesso una ricerca di mercato), ma allo stesso tempo scritti in una maniera “scientifica” legati quasi a un’enciclopedia. In poche parole? Copy piuttosto freddi, e ciò purtroppo si avverte.
L’ IA ha senza ombra di dubbio la capacità di creare testi interessanti, e nel tempo diventerà sempre più accurata. È sicuro quindi che riuscirà in futuro a scrivere copy sempre più accurati.
Ovviamente non bisogna dimenticarsi che la competenza e l’esperienza umana possono fare quel salto in più.
Ora più che mai è fondamentale creare dei copy sempre più interessanti e unici per riuscire a staccarsi da uno standard che si alzerà moltissimo.

ChatGPT può ancora migliorare?

GPT, è stato progettato per apprendere in maniera continuativa, e migliorare costantemente nel tempo. Il software utilizza infatti l’apprendimento automatico costante per migliorare le sue prestazioni. Questo significa che man mano il modello viene utilizzato e vengono inseriti nuovi dati migliora sempre più le sue capacità di comprendere e rispondere alle richieste dell’utente.
Tuttavia bisogna sempre ricordare che è uno strumento e che può essere influenzato dai dati a cui è stato “addestrato”. Se sono stati inseriti contenuti di scarso valore o fuorvianti esso ti farà vedere quelli. Quindi è importante fare sempre una ricerca prima e poi confrontarla con quella di GPT. Inoltre ricorda che tutte le informazioni che inserisci vengono registrate per permettere all’intelligenza artificiale di continuare ad apprendere. Fai quindi attenzione a ciò che scrivi.

ChatGPT è un ottimo strumento per fare ricerca di mercato e avere accesso subito a tantissime informazioni. Certo potresti farlo anche con Google, ma tornando all’esempio di prima, se vuoi sapere i 10 vantaggi di un iPhone grazie a ChatGPT in pochi secondi hai l’elenco richiesto, mentre su Google devi cliccare sui risultati cercando il contenuto autorevole, capire quale sito effettivamente può rispondere in modo completo alla tua domanda, c’è quindi una maggiore dispersione di tempo.

Ora che hai capito come usare ChatGPT puoi analizzare questo programma per sfruttarlo a tuo vantaggio. Buon lavoro!

Ciao, sono Ale Lorenzi e mi occupo di Media Buying. Sono un professionista che supporta il cliente nella gestione delle azioni di digital marketing.

Privacy Policy.  |  Cookie Policy

Alessandro Lorenzi | Via Cadore 11 31020 San Vendemiano (TV) | P.IVA: 04822620268

© Ale Lorenzi.

Powered by Gabriele Pantaleo.